Biografilm Festival: vite connesse

Dal 5 al 15 giugno 2015 torna a Bologna il grande cinema biografico con Biografilm Festival, il primo evento internazionale interamente dedicato ai racconti di vita, che anche quest’anno propone un programma ricco di grandi anteprime cinematografiche, prestigiosi ospiti internazionali e imperdibili eventi musicali.
biografilm festivalLa celebration di questa undicesima edizione del Festival è Vite connesse – Dalla fine della privacy al sapere collettivo, una riflessione su come si racconta la vita nell’epoca della sua riproducibilità digitale, tra sfide e nuove opportunità. Particolarmente centrale è il tema della privacy e delle sfide che il web pone in termini di diritto alla riservatezza: cosa succede ai dati che condividiamo in rete? Quali nostre informazioni possono essere scoperte, archiviate e usate a nostra insaputa ai tempi dei social network? Quali sono i rischi più tangibili di una sorveglianza costante e di un controllo delle masse da parte dei Governi grazie a Internet e alle nuove tecnologie della comunicazione?

Il Concorso Internazionale propone 10 grandi anteprime provenienti da tutto il mondo – dal Cile alla Francia, dalla Danimarca alla Groenlandia, dall’Iraq all’Ucraina – che concorreranno al Best Film Unipol Award | Biografilm Festival 2015 per il miglior film e al LifeTales Award | Biografilm Festival 2015 per il più travolgente racconto biografico.
La Giuria Internazionale sarà quest’anno composta dal regista Silvio Soldini (Presidente di Giuria), l’attrice e musicista Angela Baraldi, Elena Fortes, direttrice di Ambulante, il più importante festival del cinema documentario del Messico, la produttrice Gloria Giorgianni e l’attrice e regista Lorenza Indovina.
La Giuria di Biografilm italia invece, che assegnerà ai migliori film in concorso nella sezione Biografilm Italia il Biografilm Italia Award 2015, è composta dai registi Antonietta De Lillo (Presidente di Giuria), Michele Fornasero (smoKings) ed Enrico Salvatori (Dai nostri inviati).
La sempre crescente importanza e rilevanza delle produzioni italiane è certificata dal fatto che a partire da quest’anno anche i film della sezione Biografilm Italia, e non più solo quelli del Concorso Internazionale, concorreranno all’assegnazione del premio destinato alla migliore opera prima, il Premio Hera “Nuovi Talenti”.

Altra novità: da quest’anno Biografilm Festival omaggia le produzioni cinematografiche europee designando un Paese ospite. Si comincia dalla Danimarca, patria di un cinema che si è dimostrato capace di dedicarsi a storie dal valore universale, soprattutto nell’ambito del documentario. Biografilm propone una rassegna di film danesi – di cui molti in anteprima – realizzata con il patrocinio dell’Ambasciata di Danimarca e la collaborazione del Danish Film Institute.

Info: http://www.biografilm.it/2015/

@redazione

Commenti

commenti