Chaco di Incalcaterra e Quattrini vince il Festival dei Popoli

Chaco

Chaco

La 59ma edizione del Festival dei Popoli – presieduta da Vittorio Iervese e diretto da Alberto Lastrucci – si è chiusa con la serata di premiazione al cinema La Compagnia di Firenze.
Massimo riconoscimento a Chaco (Argentina, Italia, Svizzera, 2018), documentario realizzato da Daniele Incalcaterra e Fausta Quattrini che narra la battaglia solitaria di un uomo solo e ostinato (lo stesso Incalcaterra), per proteggere una porzione della foresta paraguayana del Chaco da interventi di deforestazione mirati alla coltivazione industriale di carne e soya transgenici. Il premio è stato assegnato dalla giuria internazionale composta da Filipa Reis (regista e produttrice, Portogallo), Stephan Riguet (produttore e distributore, Francia) e Biljana Tutorov (produttrice e regista, Serbia) con la seguente motivazione: “il particolare punto di vista dei registi conferisce a questo film una rilevanza duratura. Attraverso un approccio investigativo ed una sapiente arte cinematografica, il film rappresenta un quadro politico complesso, mettendo alla prova le opinioni acquisite sul concetto di solidarietà”.
Il premio per il Miglior Mediometraggio è andato a Roman Nationale (National Narrative) di Grégoire Beil (Francia, 2018) con la seguente motivazione: “Utilizzando filmati condivisi in rete, il regista costruisce i personaggi del suo film in un modo sorprendente e sapiente, fornendo un’originale interpretazione antropologica della società occidentale contemporanea”.
Il premio per il Miglior Cortometraggio è andato a Las Nubes di Juan Pablo Gonzàlez (Usa/Messico, 2018) con la seguente motivazione: “Il regista ha trovato un modo elegante e minimalista per arrivare al cuore della storia della vita del protagonista che si dipana lentamente nel corso del viaggio”.
Tra gli altri premi segnaliamo la Targa Gian Paolo Paoli al miglior film antropologico, assegnata a When the War Comes di Jan Gebert (Repubblica Ceca/Croazia, 2018); il premio “Lo sguardo dell’altro. La sfida del dialogo tra culture e religioni”, assegnato dall’Istituto Sangalli per la Storia e le Culture Religiose di Firenze a Srbenka di Nebojosa Slijepcevic (Croazia, 2018); il premio Cinemaitaliano.info – CG Entertainment del Concorso Italiano vinto da La regina di Casetta di Francesco Fei (Italia, 2018).

@redazione

Commenti

commenti