Docunder30 2016: vince Vergot

doc30Docunder30, festival italiano dedicato agli “autori sotto i trent’anni” di cinema documentario, chiude la sua decima edizione caratterizzata dalla presenza in concorso, per la prima volta, di opere provenienti da tutto il mondo. Di seguito tutti i vincitori e i premi assegnati dalle cinque giurie della X edizione di Docunder30.
La giuria Docunder30, composta dagli studenti dell’Università di Bologna (DAMS e LM in Cinema, Televisione e Produzione multimediale), presieduta dai registi Massimiliano e Gianluca De Serio e coordinata dal Prof. Claudio Bisoni, ha premiato come miglior documentario della sezione Intimacy e della sezione Global Vergot di Cecilia Bozza Wolf. Questa la motivazione: “per la capacità con cui rappresenta vecchi e nuovi conflitti familiari, con sensibilità linguistica e di messa in scena”.

La giuria composta da Enrico Masi, Stefano Mazzali, Vittoria Pesante, autori e produttori dell’Associazione D.E-R, da Daniele Cini, membro di 100autori, e da due membri di DDB Distribuzioni dal basso, Claudio Cadei e Marta Mellina, ha assegnato l’Ulule Award al miglior film della sezione Global, Mingong di Davide Crudetti.
La giuria DOC/IT (composta da Stefano Croci, Davide Fonda, Serena Gramizzi, Stefano Migliore, Lara Rongoni – autori e produttori dell’Associazione Doc/it) ha premiato The Lives of Mecca di Stefano Etter.
Nel dettaglio tutti gli altri premi qui.

@redazione

Commenti

commenti