Il cavaliere oscuro – Il ritorno

Dimenticatevi la Catwoman burtoniana che si cuce il costume in perfetto stile “do-it-yourself”, o il Bane (Flagello nella versione italiana) di Joel Schumacher, che pare un clone malriuscito del Vendicatore Tossico (The Toxic Avenger) della Troma. Christopher Nolan, ancora una volta, è riuscito a dare credibilità ai suoi personaggi sottolineandone più il lato umano e psicologico che non quello eroico (o antieroico). Annie Hathaway è una “gatta ladra” dalla moralità vacillante, perfettamente a suo agio nella Catsuit dotata di stivali con tacco letale. Tom Hardey (Bane), pur non essendo impeccabile come nel Bronson di Nicolas Winding Refn, con quella maschera a metà tra una protesi dentaria e una museruola per pit-bull riesce piuttosto bene a impersonare il cattivo di turno facendo di Gotham un regime totalitario. Con la Wayne Enterpresies sull’orlo del fallimento e una città da salvare, il ritorno in scena non sarà facile né per Batman, né per Bruce Wayne che mai prima d’ora si  fondono e confondono nella più che riuscita interpretazione di un vissuto Christian Bale. Cos’è dunque il costume, se non l’assicurazione sulla vita delle persone a lui care? Non sembra pensarla così il novellino, si fa per dire, John Blake, interpretato dal Joseph Gordon-Lewitt di Inception (sempre Nolan) che al contrario preferisce metterci la faccia almeno fino all’epilogo, lasciando presagire un cambio di credo in quest’ultimo capitolo della trilogia.

Ernesto Brusati

Il cavaliere oscuro

Regia: Christopher Nolan. Sceneggiatura: Johnathan Nolan, C. Nolan. Fotografia: Wally Pfister. Montaggio: Lee Smith. Musiche: Hans Zimmer. Interpreti: Christian Bale, Michael Caine, Gary Oldman, Tom Hardy, Marion Cotillard, Anne Hathaway, Morgan Freeman. Origine: Usa/GB, 2012. Durata: 164′

VN:F [1.9.22_1171]
Trovi interessante l'articolo?
Rating: 9.2/10 (15 votes cast)
Il cavaliere oscuro – Il ritorno, 9.2 out of 10 based on 15 ratings

Commenti

commenti