Locarno 67: Pardo alla carriera a Víctor Erice

ericeSi compone progressivamente il programma della 67a edizione del Festival del film Locarno. Dopo la retrospettiva dedicata alla casa di produzione italiana TITANUS ed il premio Raimondo Rezzonico al miglior produttore indipendente al Nansun Shi, il festival di Locarno annuncia l’omaggio al regista spagnolo Víctor Erice  a cui verrà conferito il Pardo alla carriera. Per gli spettatori di Locarno sarà l’occasione di ripercorrerne l’opera, costellata da tre lungometraggi e da una serie di corti e mediometraggi, che hanno segnato la storia recente del cinema europeo con la poesia e la profondità delle loro storie. Racconti di grande intimità che riescono ad acquisire un carattere universale, in cui risiede una profonda riflessione sul tempo.

Nato a San Sebastian nel 1940, Erice esordisce con El Espiritu de la colmena (Lo spirito dell’alveare, 1973), considerato uno dei capolavori del cinema spagnolo. Dieci anni più tardi realizza El Sur, in cui come nel film precedente si china sul rapporto tra padre e figlia, tramite il mezzo del ricordo. Terzo e ultimo lungometraggio, El sol del membrillo (1992) vede la partecipazione del pittore Antonio López e segue la realizzazione di un dipinto, quasi si trattasse di un diario di bordo.
Questa la dichiarazione del direttore del festival Carlo Chatrian: Sono molto felice di accogliere Víctor Erice a Locarno. I suoi film, pochi ma tutti estremamente importanti nel contesto del cinema moderno, portano il segno di un cineasta libero e coerente, capace di dare una forma personale ai suoi racconti, combinando memoria privata e collettiva. La sua è una di quelle voci uniche che il Festival del film Locarno si è dato il compito di riconoscere e sostenere. L’omaggio sarà completato da una conversazione con il pubblico del Festival. Il 67° Festival del film Locarno si terrà dal 6 al 16 agosto 2014. Tutte le informazioni sul festival QUI

@cinequanonit

Commenti

commenti