Mother’s day

62c4ebf0-ed5a-0133-800b-0e31b36aeb7fJennifer Aniston, Kate Hudson, Julia Roberts e Jason Sudeikis sono gli interpreti di Mother’s day, commedia d’intrattenimento sulla festa della mamma. Girata interamente ad Atlanta, in Georgia, mostra l’intreccio di quattro eterogenei ed universali rapporti di maternità. I protagonisti: una donna divorziata, una coppia di neo-genitori, un “mammo” e due sorelle in conflitto con la propria madre.
Sandy ed Henry sono due genitori rimasti visibilmente in buoni rapporti anche dopo la loro separazione. Improvvisamente Sandy si trova a dover condividere i figli con la nuova matrigna, Tina, giovane e bellissima moglie di Henry, totalmente inesperta di genitorialità. Jess e Gabi invece sono due sorelle affiatate, rispettivamente sposate con un dottore indiano e una donna, con un figlio di colore e uno in adozione. Saranno costrette a confessare in famiglia le loro scelte di vita, non aderenti alle idee patriottiche e conservatrici dei loro genitori. Bradley poi è un padre vedovo, sofferente per la recente morte della moglie, alla ricerca di un nuovo equilibrio. Lui è circondato da figure femminili molto forti, a partire dalle figlie, che si prendono cura di lui in maniera estremamente matura. Infine Kristin e Zack, neo-genitori.

Zack vorrebbe sposare Kristin, ma lei ha necessità di conoscere la sua madre naturale prima ancora di determinarsi, lei stessa, come madre e moglie. Julia Roberts, Miranda nella storia, si scopre essere la madre di Kristin, svelando un segreto nascosto ben sotto la sua immagine pubblica di donna single in carriera.
Garry Marshall mette in scena un flusso di vite imperfette mosse da un’istinto affettivo. L’amore per i propri cari, costruito giorno per giorno, scatena intrecci amorosi, affettivi, per confluire poi nel terreno comune di festa: quella della mamma, il motore della storia.

635973583341750345-MD-04225Mother’s day ha il sapore di commedia classica americana, ma lo spaccato è piuttosto perfezionista, su una generazione di famiglie in evidente – e forse non così rosea – fase di assestamento.
Un occhio di riguardo però, oltre che per il cast – una conferma di qualità – per la regia: Garry Marshall è produttore, regista e sceneggiatore di cinema, televisione e teatro.
Ha creato, scritto e prodotto per la tv Happy Days, Laverne & Shirley, Mork e Mindy.
Ha diretto, nei suoi 50 anni di carriera, diciotto film, tra cui gli intramontabili Pretty Woman e Se scappi, ti sposo. Mother’s day chiude la sua “trilogia delle feste”, composta da Appuntamento con l’amore e Capodanno a New York.

Giulia Peruzzotti

Mother’s day

Regia: Garry Marshall. Sceneggiatura: Lily Hollander, Tom Hines, Matt Walker, Anja Kochoff Romano. Fotografia: Charles Minsky. Montaggio: Bruce Green, Robert Malina. Musiche: John Debney. Interpreti: Jennifer Aniston, Kate Hudson, Julia Roberts, Jason Kudeikis. Origine: USA, 2016. Durata: 118′.

Commenti

commenti