Terzo giorno di Festival e già tante soddisfazioni

Mentre ospiti e pubblico si sciolgono sotto il sole di luglio, i giurati congelano all’interno delle sale cinematografiche. Piccolo prezzo da pagare per assistere alle proiezioni dei film in concorso e ai Q&A con le star nazionali e internazionali, ospiti della manifestazione. Il Festival si è aperto il 13 luglio con l’inaugurazione della Multimedia Valley. In quest’occasione ha parlato Claudio Gubitosi, direttore e fondatore del festival: “Dove c’è confronto c’è crescita sociale e noi questo lo stiamo facendo da un bel po’ di anni” – e ancora sottolinea l’italianità dell’idea del Giffoni Film Festival, e la sua importanza a livello locale e mondiale. Il governatore della regione Campania Vincenzo De Luca ha inoltre espresso la sua ammirazione verso il festival e il ministro Maria Elena Boschi ha fatto un piacevole discorso sull’importanza del cinema e dello scambio di idee tra giovani, cosa per la quale Giffoni è un esempio lampante.
Tre i film già visionati e commentati dai giurati, e tanti i talent che hanno popolato la cittadella. Jasmine Trinca ha animato la prima giornata, riempiendo la sala con la sua semplicità, sorprendente dopo il premio ricevuto a Cannes. index
Il cantautore Mika è tornato a Giffoni, innamoratosi del festival dopo l’esperienza dell’anno scorso. Si è rapportato ai giurati con la sua proverbiale simpatia, cercando idee, condividendo esperienze e annunciando la seconda stagione del suo programma Stasera casa Mika, che andrà in onda in inverno.
Dopo di lui il vice direttore del festival, Manlio Castagna, è stato raggiunto sul palco dalla incantevole Margherita Buy. La giornata del 16 luglio ha invece visto come protagonista la prima ospite internazionale, Julianne Moore. Donna di straordinaria intelligenza e semplicità, la Moore è entrata subito in sintonia con il giovane pubblico. Ha parlato dell’esperienza degli Oscar con una simpatia strabiliante, incoraggiando i giurati a non sottovalutare le passioni individuali per quanto possano sembrare strane o non siano socialmente accettate, perchè sono proprio quelle a caratterizzare la nostra vita e a renderci quello che siamo.
Ricordo che per chi volesse seguire il festival in live streaming, è possibile farlo al link http://www.giffonilive.it
Presto per proseguimento del festival e gli aggiornamenti.

a cura di Licia Casalini

Commenti

commenti