Un po’ di Cinequanon al Festival dei Popoli: vince un premio L’ultima Popstar firmato da Casazza e Prevosti

Ne diamo notizia orgogliosamente: alla 58^ edizione del Festival dei Popoli vince il Premio Cinemaitaliano.info – CG Entertainment del Concorso Italiano il documentario L’ultima popstar, firmato da Stefano Zoja e due storici collaboratori di Cinequanon, Claudio Casazza e Carlo Prevosti.carlo-claudio
Il film che racconta la storica giornata del 25 marzo 2017, in cui più di un milione di persone si è recato a Monza per assistere alla Santa Messa del Papa, era stato presentato in anteprima mondiale nell’ambito del Festival. Grazie a questo premio il film sarà distribuito in dvd nella collana “Popoli doc” edita da CG Entertainment.
“L’ultima popstar è nato per la nostra curiosità di scoprire perché un milione di persone si recava ad assistere alla messa del Papa avendo presente la molteplicità di tematiche che un simile evento poteva incrociare” – spiegano i registi, che sul Premio aggiungono – “Non ci aspettavamo di vincere, e sempre più ci piace pensare che questo lavoro costituirà un’occasione di confronto sui temi che ci siamo trovati a osservare: la deriva ipermediatizzata dei grandi eventi contemporanei, il rinnovamento nella rappresentazione della religione, il confronto con la fede come fatto intimo, la peculiarità del papato di Bergoglio”.
A consegnare il premio durante la cerimonia il giornalista Simone Pinchiorri, uno dei membri della giuria composta dalla redazione di Cinemaitaliano.info. Questa la motivazione della loro scelta: “Partendo da un’osservazione pura e distaccata, la macchina da presa si insinua tra la brulicante folla fino a mescolarsi completamente, diventando essa stessa spettatrice di un atteso evento epocale. Tra lo storytelling di un apparente rock concert e il doc antropologico, L’ultima popstar mostra la morbosa venerazione di un popolo nei confronti del suo leader, icona di cui tutti bramano portare a casa un ricordo, sia esso una benedizione o una t-shirt con la riproduzione del volto sorridente del Pontefice”.

@redazione

Commenti

commenti