Elio Germano

Volevo nascondermi

Giorgio Diritti torna alla regia di un lungometraggio di finzione a sette anni di distanza da Un giorno devi andare.…

Continua »

Favolacce

Quanto segue è ispirato a una storia vera, la storia vera è ispirata a una storia falsa, la storia falsa…

Continua »

Da Berlino tre vincitori: Iran, Italia e Irons

Iran, Italia e Irons. Sono i tre vincitori del 70° Festival del cinema di Berlino. Verso Teheran è volato l’Orso…

Continua »

Orso d’Oro a un film iraniano, ma l’Italia non sfigura

Si chiude un’interessantissima 70ma edizione del Festival del cinema di Berlino con l’Orso d’Oro al film There Is No Evil…

Continua »

Troppa Grazia

Lo scriviamo subito: Alba Rohrwacher dovrebbe fare molte più commedie. Ha una comicità stralunata, straniante ed è molto più divertente…

Continua »

La tenerezza di Gianni Amelio

«Quando sono cresciuti, ho smesso di amarli». Con questo commento lapidario e glaciale Lorenzo (Renato Carpentieri) giustifica la sua vita…

Continua »

Alaska

Fausto (Elio Germano), cameriere d’albergo che sogna di diventare chef, e Nadine (Astrid Berges-Frisbey), modella dal futuro promettente: si conoscono…

Continua »

Speciale SUBURRA

Roma, 5 novembre 2011. Nel raccolto silenzio degli appartamenti papali, Benedetto XVI sussurra al proprio collaboratore la volontà di dimettersi.…

Continua »

David di Donatello 2015: i vincitori

Porta a casa la borsa che conta il film di Francesco Munzi Anime nere, durante l’edizione 2015 dei David di Donatello.…

Continua »

Il giovane favoloso

Il giovane favoloso. Ovvero Giacomo. Quel Giacomo che abbiamo incrociato nell’adolescenza e che per questo a ben vedere è un po’…

Continua »
Back to top button
Close